Home venerdì 19 luglio 2024 Registrazione Login

Benvenuti Riduci

BENVENUTI!
nel sito dell'Unità Pastorale
di Magré, Monte Magré e Ca' Trenta

- Archivio dei foglietti settimanali in pdf (quelli che si trovano in fondo alle Chiese);
- L'orario delle messe delle parrocchie del vicariato (sotto "Vita della comunità");

- Ogni mercoledì Lectio Divina dalle 20.30 alle 21.30;
- I numeri del Camminiamo Insieme dal 2005 ad oggi, scaricabili e consultabili on-line;
- La proposta degli Itinerari Battesimali illustrata nei suoi vari momenti con il depliand  (menù "Pastorale Familiare");
- Il per-corso per fidanzati e coppie;

- Composizione del Consiglio Pastorale Unitario;
- Cenni storici e link riguardanti le Chiese parrocchiali;

- Il libretto con i canti consultabili in ordine alfabetico.



Per inserzioni o segnalazioni
chiamate in canonica 0445 520744

email: magre@parrocchia.vicenza.it




Registrare
Hai dimenticato la Password ?

Foglietto Settimanale
Camminiamo Insieme
Muciòn Riduci
Muciòn

Siti Amici - Link Utili Riduci

Scuola Materna
Pellegrinaggio Madonna della Corona Riduci
Pellegrinaggio Monte Magrè - Madonna della Corona

Utenti Online Riduci
Persone On-line Persone Online:
Visitatori Visitatori: 1
Membri Iscritti: 0
Totale Totale: 1

Online adesso Adesso Online:

UNITÀ PASTORALE DI MAGRÈ, MONTE MAGRÈ E CA' TRENTA Riduci
Don Luigino Perin raggiunge l'Up Riviera, da dove partirà per Schio don Lino Stefani

«Andando in pensione penso ai tanti ragazzi che ho avuto in Seminario e che sono diventati bravi preti, così un po' mi godo i frutti del mio lavoro». A dirlo è don Luigino Perin, storico educatore, preside e rettore del Seminario Minore, dal 2013 parroco dell'Unità pastorale di Magrè di Schio, e tra poche settimane nuovo collaboratore dell'Unità Pastorale Riviera, a sud di Vicenza, dove si trasferirà da "pensionato". A sostituirlo a Magrè arriverà proprio uno dei "frutti" di don Luigino: don Lino Stefani, negli ultimi 9 anni parroco proprio dell'Up Riviera.  
«Spero di vivere al meglio queste settimane - racconta don Luigino Perin, che compirà 75 anni il prossimo 31 ottobre. Mi ero preparato da tempo. Ritirarmi dal servizio di parroco non vuol dire "abbandonare", ma seguire la strada dell'età, del corpo e, soprattutto, del Signore. Sto cercando di ridurre gli impegni per preparare al meglio tutti i passaggi, il periodo estivo permette di avere più tempo”.
Don Luigino è arrivato a Schio 40 anni dopo la sua ordinazione e il primo incarico da cappellano a Ca' Trenta, parrocchia che dal 2017 è entrata far parte parte dell'Unità pastorale di Magrè. Poi, nel 1977, è arrivato il trasferimento in Seminario Minore, dove don Perin ha vissuto fino al 2013, con l'eccezione di un incarico da parroco di Castelnovo dal 1998 al 2003. Don Luigino è stato insegnante, preside, responsabile della pastorale scolastica e, infine, rettore, per poi diventare parroco a Magrè. «Ho avuto la fortuna di condividere la canonica fin da subito con don Sergio Scortegnagna e don Pietro Ruaro - racconta don Luigino Qui è venuto a ritirarsi don Renato Tomasi, prima di morire. Nel 2019 è arrivato don Stefano Bernardini come collaboratore e prima della sua ordinazione ha trascorso un paio d'anni con noi anche don Nicolò Rodighiero. In parrocchia ho sempre ricevuto tanto aiuto, potendo contare anche su quello del diacono don Roberto Reghellin».
Non sono mancati momenti difficili, come l'assenza per alcuni mesi di don Luigino, nel 2016, a causa di una malattia e, ovviamente il Covid. «Ma nel complesso è stato fatto un bel percorso, l'Up avviata dai miei predecessori è proseguita bene, c'è un buono spirito comunitario. Vedo un orizzonte buono, non credo saranno tempi "grami"».  Don Luigino andrà a vivere nella canonica di Longara, da dove partirà don Lino Stefani per Magrè. «Per me don Luigino è stato un po' un maestro, ci conosciamo da tanti anni. Tra l'altro anche io sono stato educatore in Seminario» racconta don Lino, 55 anni, originario di Monte di Malo. Don Lino è arrivato nell'Up Riviera nel 2015 e nel 2022 è stato raggiunto dal parroco in solido don Ivan Arsego. L'Up Riviera è' formata dalle parrocchie di Campedello, Debba, Longara, Santa Croce Bigolina e San Pietro Intrigogna, «tutte con la propria storia, molto giovani altre più antiche - racconta don Lino -. Il primo nucleo dell'unità pastorale è stato avviato ormai 25 anni fa, tutti riconoscono l'utilità di questa esperienza e hanno capito che non c'è futuro se non si cammina insieme». Questo "camminare" insieme ha preso forma in tante iniziative, anche caritative. «Dove c'è amore c'è pane - dice don Lino -. Credo che come Chiesa dobbiamo curare di più le relazioni, specialmente con i bisognosi, se vogliamo essere credibili». Don Lino ci tiene a ringraziare le comunità dell'Up Riviera, «perché in questi anni mi hanno accolto e mi hanno tanto voluto bene. E come ho voluto bene alle persone dell'Up Riviera, così voglio già bene a quelIe dell'Up di Magrè. L'augurio che faccio è quello di costruire relazioni improntate sull'essere famiglia e sull'aiuto vicendevole. Perché ciascuno si senta a casa sua in parrocchia e accolto dal Signore».
A Magrè don Lino porterà sicuramente la sua passione per la musica, «ho una chitarra a 12 corde che quest'anno festeggia 40 anni», racconta. La passione di don Luigino invece, almeno per il momento, non lo seguirà a Longara: «Sono un collezionista di scatole di latta, ne avrò seimila - racconta -. E anche di cartoline, ne ho circa 570 mila. Quelle cose che le persone buttano, se le metti vicine, diventano una cosa meravigliosa. Le scatole, poi, sono piccoli capolavori». E a proposito di capolavori, «mi piace tutto ciò di buono, di bello e di bene che ci dice che il paradiso esiste - chiosa don Lino -. Anche una gelateria». Che a Magrè non manca ed è assai rinomata.

La Voce dei Berici _ Domenica 30 giugno 2024

 

FOGLIETTO SETTIMANALE
Attività estive per i ragazzi

Lunedì 1° luglio p.v. inizia a Magrè e a Cà Trenta il GREST.

Date campeggi a Pinzolo:
dal 20 al 27 luglio: 1ª e 2ª media;
dal 27 luglio al 3 agosto: 3ª, 4ª e 5 elementare.
dal 3 al 10 agosto: 3ª media.
Info: Gaia 3311275025.

 

Iscrizioni al Corso Fidanzati 2024-2025

Le iscrizioni al per-corso Fidanzati possono essere fatte tramite questo link

Domenica 26 Gennaio
dalle 09:00 alle 13.00
L'ABC della coppia
Giovedì 30 Gennaio
dalle 20:15 alle 22:30
Incontrarsi e scontrarsi
Domenica 09 Febbraio
dalle 15:15 alle 17:30
Perchè sposarsi e perchè sposarsi in chiesa
Giovedì 13 Febbraio
dalle 20:15 alle 22:30
Tra Moglie e Marito c'è di mezzo l'articolo
Maredì 18 Febbraio
dalle 20:15 alle 22:30
Piacere, gioco e consapevolezza
Venerdì 28 Febbraio
dalle 20:15 alle 22:30
Forever?
Giovedì 06 Marzo
dalle 20:15 alle 22:30
Maternità e paternità responsabili
Sabato 15 Marzo
dalle 15:15 aIle ...
Sposarsi nel Signore

Gli incontri saranno presso Cripta della Chiesa di S. Benedetto Magre di Schio

Iscrizioni a numero chiuso entro il 06-01-2025
Si richiede la presenza costante di ambedue i fidanzati. Ad ogni coppia sarei richiesto un contributo spese di 70€.

Se avete dubbi, perplessita o semplicemente una qualsiasi domanda, non esitare a contattarci.
 
Lucia e Daniele 3472225375 anche Whatsapp
Dario e Flavia 0445526856
tramite mail: percorsofidanzatimagre@gmail.com

 maggiori informazioni ...

Vuoi partecipare alla Lectio?

Gli incontri online, ogni martedì sera ore 20.30, sono aperti a tutti (si, anche a te!).

Questo è il link per collegarsi

 Ci vediamo!

 

 

 maggiori informazioni ...

Avvicendamenti
Carissimi Fratelli e Sorelle delle comunità parrocchiali riunite nell'Unità pastorale "Magrè", un fraterno saluto a tutti voi.
La nostra Diocesi sta vivendo profonde trasformazioni dovute ai rapidi cambiamenti culturali e sociali e, altresì, alla diminuzione delle vocazioni al presbiterato. È in questo contesto che avviene l'avvicendamento dei presbiteri anche nella vostra Unità pastorale.
Il vostro parroco don Luigino Perin, secondo quanto previsto dal codice di diritto canonico, ha dato le dimissioni per raggiunti limiti di età. Il Vescovo Giuliano nella sua qualità di Pastore, dovendo provvedere a tutte le necessità della Diocesi, le ha accettate e gli ha chiesto di continuare il suo ministero presbiterale, come collaboratore pastorale, nell'Unità pastorale "Riviera".
Ringraziando di cuore don Luigino per la dedizione e lo zelo con cui ha servito le vostre Comunità, Lo accompagniamo con la nostra preghiera e la nostra amicizia con un caro augurio anche per la sua salute.
In sua sostituzione il Vescovo ha nominato Vostro nuovo parroco don Lino Stefani, finora parroco delle parrocchie dell'Unità pastorale "Riviera". Alla luce della sua esperienza pastorale, sono certo che egli potrà inserirsi nelle comunità continuando il cammino pastorale insieme a don Stefano Bernardini e al diacono Roberto Reghellin.
Ogni cambiamento è sempre motivo di fatica e di sofferenza, sia per i presbiteri che per le comunità cristiane, ma è anche occasione per fare esperienza dell'immancabile presenza dello Spirito Santo che guida i nostri passi.
Vi ringrazio fin d'ora per la gratitudine che vorrete riservare a don Luigino e l'accoglienza che accorderete a don Lino.
Vi saluto caramente,
Vicenza, 15 giugno 2024
Il Vicario generale
Don Giampaolo Marta
 

Sintesi dell'Assemblea

Diamo relazione sull’Assemblea dell’Unità Pastorale Magrè tenutasi il 6 maggio u.s. presso la sala Teatro del Circolo Cattolico a Magrè. La partecipazione è stata giudicata buona e il clima suscitato è stato incoraggiante, tenendo conto delle inevitabili differenze di opinione che sono emerse.
E’ stata apprezzata da tutti la cura dei componenti il Consiglio Pastorale Unitario nella presentazione di un argomento così difficile, come pure il clima costruttivo che si è creato, anche grazie al lavoro dei dieci gruppi fatto dopo la presentazione del tema.
Da più parti è emersa la consapevolezza che “il cambiamento in atto” non è solo qualcosa da accettare passivamente, ma è anche un tempo nel quale lo Spirito sta lavorando per portare la Chiesa verso nuovi orizzonti.
La maggioranza dei partecipanti si è mostrata favorevole alla fusione di più unità Pastorali e Parrocchie nel Vicariato di Schio; e auspica per Magrè, la nascita di una unica grande parrocchia nella quale possano esprimersi le tre comunità (Magrè, Ca’ Trenta e Monte Magrè) tutte bisognose di una “rifondazione”.
Per evitare sgradevoli sensazioni di “annessione” o “cancellazione”, sono auspicabili tempi abbastanza lunghi, e progressivi stadi di lavoro tra i gruppi delle varie parrocchie, per imparare a lavorare insieme verso traguardi comuni. Sono comunque da rispettare le esigenze di quelle comunità che si trovano a stravolgere la loro “routine” attuale.
L’Assemblea nella sua maggioranza si è mostrata favorevole a mantenere un’unica Unità Pastorale per tutta la città di Schio, pur riconoscendo le difficoltà che si incontreranno per gestire unitariamente alcune realtà che al momento sembrano operare autonomamente. D’altra parte il tessuto sociale cittadino si differenzia molto, come stile di vita e di relazioni, dal territorio circostante. Una unificazione di tutta la città in un’unica Unità Pastorale potrebbe essere un modo per creare maggiore interesse nei giovani, che avrebbero modo di sperimentare novità, pluralismo e quella dinamicità che è loro più congeniale.
Viene auspicata anche la “coabitazione” di più sacerdoti in una stessa canonica, per un territorio più ampio, vedendola come fonte di armonia e maggiore unità nel lavoro pastorale. Nello stesso tempo è stata richiesta la cura per valorizzare “tutte” le comunità, anche quelle nelle quali non vi sarà un sacerdote residente, assegnando loro delle specifiche peculiarità o degli ambiti nei quali possano sentirsi maggiormente valorizzate.
Infine è stato sottolineato come questo sforzo di unificazione e collaborazione tra le varie parrocchie e Unità Pastorali, dovrebbe portare ad uno snellimento delle pratiche amministrative e burocratiche che attualmente gravano quasi esclusivamente sui parroci. Ma sarà opportuno mettere in atto un insieme di “deleghe” giuridiche ed amministrative, che ad ora è solo parzialmente possibile.

 maggiori informazioni ...

Verso le comunità energetiche

Condividiamo qualche spunto di riflessione sul tema in previsione di poter costituire una comunità energetica nella nostra UP.

Se volete condividere qualche materiale o proposta, inviate pure a up3magre@gmail.com

Nel 2024 saranno avviate le comunità energetiche rinnovabili di Marano e Thiene

 maggiori informazioni ...

CPU 2023-24

Vengono pubblicati i verbali del Consiglio Pastorale Unitario che ha preso servizio a settembre in seguito alla consultazione delle tre comunità parrocchiali.

Saranno individuate 3-4 persone di ogni parrocchia per seguire la formazione prevista presso Villa San Carlo a Costabissara dal 26 al 28 /01 e dal 9 all'11/02/2024 in vista della costituzione dei Gruppi Ministeriali.

Elenco Membri CPU
Verbale n.1
Verbale n.2
Programma Avvento 2023
Locandina dell'Assemblea 11 dicembre 2023

 

Cambio orario e luoghi delle messe

Sabato sera:
ore 18,30 a Ca’ Trenta;
ore 18,30 a S. Benedetto.
Domenica:
ore 9.00 a M. Magrè;
ore 9.00 in parrocchia;
ore 10.30 a Ca’ Trenta;
ore 18.30 a S. Benedetto.
Durante la settimana sono da evitare le celebrazioni dei funerali a S. Benedetto.
E’ sospesa la S. Messa feriale del martedì sera a Ca’ Trenta e del venerdì sera a M. Magrè. Sarà celebrata solo in caso di settimo o trigesimo.

 

Regolamento Asilo Vecchio
Vuoi dare una mano?

Se sei interessato a renderti disponibile per qualche servizio, puoi contattare il parroco che ti metterà in contatto con i responsabili dei vari ambiti.

La salvezza è rispondere ad una chiamata e mettersi al lavoro nella vigna per Dio e per i fratelli...

 

Libretto dei canti in ordine alfabetico

Non potendo sfogliare il libretto cartaceo, si offre la possibilità di consultare i testi aprendo questo link.

Troverete i canti in ordine alfabetico.
Basta aprire la pagina con la lettera iniziale del canto e cliccare sul nome del canto nel sommario per poter leggere il testo.

Buon canto!

 maggiori informazioni ...

Caritas

Il Centro di Ascolto Caritas e il luogo di distribuzione delle sporte Caritas sono stati spostati dalla canonica in un’aula sotto la chiesa di S. Benedetto per esigenze sanitarie. Cominceranno a funzionare da venerdì 05/06 dalle 15,30 alle 17,00 solo su appuntamento: tel 3348443994.

Lunedì 08/06, 15,30-17,30 distribuzione alimentari a S. Benedetto.

Domenica 14/06 riprende la raccolta delle sporte Caritas.

 

Centro Aiuto alla Vita

Centro Aiuto alla Vita di Schio in Via S. Camillo de Lellis, 3, è sorto con lo scopo di essere vicino alle donne in diffi coltà per una maternità inattesa, indesiderata o sofferenti per la sindrome post aborto.
L’Associazione offre sostegno psicologico e aiuti concreti (latte artifi ciale, pannolini, indumenti, attrezzature) e ospitalità a ragazze madri presso la Casa di Accoglienza Aurora e custodisce i bimbi di madri sole presso il Fiordaliso. Organizza incontri, eventi e concorsi scolastici per diffondere cultura per la vita

Telefono: 0445 528777
cav.schio@libero.it

 

 

Non sei solo

Hai bisogno di aiuto o senti di voler aiutare qualcuno?

Ecco tutte le iniziative e i gruppi di volontariato presenti sul territorio di Schio e dell'Alto Vicentino.

A cura della Caritas

 


Deposito elaborati Riduci
In questa sezione potete inviare i vs elaborati. Per essere abilitati ad inviare i file dovete però registrarvi. Grazie per la vs. collaborazione
Cerca

“La morte non è mai una soluzione”

45ma GIORNATA NAZIONALE PER LA VITA
“La morte non è mai una soluzione”
Cari confratelli,
sollecitati dai nostri Vescovi, celebreremo nella domenica 5 febbraio 2023 la 45ma
Giornata nazionale per la Vita, consapevoli dell’importanza di comprendere il clima culturale non
sempre favorevole alla vita in cui stiamo vivendo. Il messaggio che ci hanno inviato è effettivamente
un pugno allo stomaco, perché ci ricorda la facilità con cui cerchiamo una soluzione drastica, quando in
realtà "la morte non è mai una soluzione". Davvero stimolanti le situazioni riportate nel testo:
dall'inizio alla fine, la vita è messa in pericolo dal "disagio culturale e sociale" in cui siamo immersi,
soprattutto noi Paesi dell'Occidente. L'aborto, l'eutanasia, le torture e le persecuzioni degli "avversari"
politici, il suicidio, le tante guerre dimenticate sono appelli alla preghiera e all'azione concreta, perché
questi drammi spesso avvengono nel silenzio e nell'indifferenza.
In una recente intervista di auguri per il Santo Natale, papa Francesco ha ripetuto: "ciò che più
temo è l'indifferenza dei buoni". Anche i Vescovi ci ricordano che "certe decisioni maturano in
condizioni di solitudine, di carenza di cure, di paura dinanzi all’ignoto”. La “cultura di morte” è
definita dai nostri Vescovi “una questione seria” e per questo la vogliamo vivere nella fede che ci
spinge alla preghiera e all’azione.
A tal proposito, non solo vi prego di dare il giusto rilievo alla Giornata per la vita, con le
celebrazioni della domenica 5 febbraio, ma anche di organizzare momenti di preghiera in preparazione
e in supporto alla cultura per la vita. A livello diocesano, con il Vescovo Giuliano, nella serata di
giovedì 2 febbraio, alle ore 20,30 saremo nel Duomo di Arzignano, per una Veglia di preghiera con il
Centro Aiuto alla Vita e con il Movimento per la Vita. In prossimità di tale data, vi invieremo il testo
della Veglia, nella speranza che vi possa essere di aiuto.
Uniti nella preghiera e nell’azione, a favore della Vita, vi saluto.
Don Flavio Marchesini



Dimensione file 447 K
Download 1
Data sab 12/24/2022 @ 09:59
Autore Lorenz Danzo
EMail
    DOWNLOAD

“Disarmare i cuori per seminare Pace”

14° Cammino di Pace Diocesi di Vicenza Il Cammino di Pace nella diocesi di Vicenza è giunto alla sua quattordicesima edizione. Dopo i due anni segnati dall’esperienza della pandemia, con tutte le relative restrizioni legate alla necessaria attenzione per evitare il contagio, torniamo a proporre il Cammino per le strade della città, fino alla nostra Cattedrale in centro a Vicenza. Purtroppo i motivi per cui riflettere, pregare e decidere di impegnarci per la Pace non sono venuti meno nel frattempo. Circa un anno fa è iniziato anche il conflitto in Ucraina che è venuto a complicare ulteriormente la situazione e a far crescere la preoccupazione e la necessità di impegno da parte di tutti su questo tema. Quest’anno ci troveremo Domenica 1 Gennaio 2023 alle ore 14.45 presso la piazza di Araceli vecchia per iniziare un cammino che abbiamo intitolato: “Disarmare i cuori per seminare la Pace”. Concluderemo il Cammino in Cattedrale verso le 16.30 con l’ultima tappa del percorso. Proveremo a riflettere, a partire dal racconto biblico dell’incontro tra Giacobbe ed Esaù, circa la necessità di diventare sempre più capaci di relazioni e di riconciliazione tra di noi e con il creato, consapevoli di essere tutti sulla stessa barca e chiamati a seminare Pace in questo nostro tempo, come ci ricorda anche Papa Francesco nel suo messaggio per la Giornata Mondiale della Pace 2023. Inoltre avremo con noi anche il Vescovo Giuliano e alcuni amici che ci parleranno di iniziative ed esperienze di Pace già in corso, per condividere questo impegno con tutta la Chiesa vicentina e ogni altro uomo e donna di buona volontà. don Matteo Zorzanello Pastorale Sociale e del Lavoro, Giustizia e Pace, Cura del Creato diocesi di Vicenza



Dimensione file 113 K
Download 0
Data sab 12/24/2022 @ 09:51
Autore Lorenz Danzo
EMail
    DOWNLOAD

Ottobre missionario, testimoni e profeti

Il mese di ottobre, nella Chiesa italiana, è particolarmente dedicato alla preparazione e alla celebrazione della Giornata Missionaria Mondiale che ricorre sempre nella penultima domenica del mese. Ogni anno questo appuntamento vuole alimentare la fraternità universale della Chiesa, ossia la comunione con tutte le Comunità Cristiane sparse nel mondo, oltre all’impegno di solidarietà con le Chiese di più recente formazione, con quelle che vivono nei paesi più poveri e con quelle che soffrono persecuzione.



Dimensione file 118 K
Download 4
Data mer 10/06/2021 @ 08:42
Autore Lorenz Danzo
EMail
    DOWNLOAD

«Popoli fratelli, terra futura. Religioni e culture in dialogo»

«Popoli fratelli, terra futura. Religioni e culture in dialogo» è il titolo del 35° meeting interreligioso di preghiera per la pace che dal 1986 la Comunità di Sant'Egidio organizza per tenere vivo quello "spirito di Assisi" che ha caratterizzato la prima edizione voluto da san Giovanni Paolo II nella città di San Francesco. Dopo l'edizione virtuale del 2020 causa pandemia, l'incontro quest'anno avviene in presenza.

Al meeting parteciperanno, tra gli altri, anche l’arcivescovo di Canterbury, Justin Welby, il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, il consigliere speciale del segretario generale dell’Onu, Jeffrey Sachs, e la ministra degli Esteri della Tanzania, Liberata Mulamula.
Nella parte conclusiva dell’incontro, nel pomeriggio del 7 ottobre davanti al Colosseo, interverrà anche Papa Francesco, che presenzierà la preghiera ecumenica dei cristiani, prima di unirsi ai leader delle altre religioni mondiali come il grande imam dell’università di Al Azar (Il Cairo), Al Tayyeb, il patriarca ortodosso Bartolomeo I e il presidente della conferenza dei rabbini europei Pinchas Goldschmidt, insieme ad esponenti buddisti e induisti.



Dimensione file 889 K
Download 4
Data mer 10/06/2021 @ 08:41
Autore Lorenz Danzo
EMail
    DOWNLOAD

Festival Biblico 'Siete tutti fratelli'

Dall’11 al 27 giugno il Festival Biblico tornerà dal vivo con una sfida impegnativa ma anche imprescindibile: parlare di fratellanza universale, un tema solo apparentemente scontato e invece oggi particolarmente necessario, evocato dal titolo scelto per questa 17ª edizione - "Siete tutti fratelli" - che riprende parte delle parole di Gesù riportate dal Vangelo di Matteo.

Non siamo ancora in grado di discernere le ricadute che potrà avere la situazione inattesa e inedita che stiamo vivendo e, anche per questo, il Festival ha avvertito l’urgenza di tornare a incontrarsi, a discutere, a interrogarsi intorno a un tema, spesso evocato retoricamente, che riguarda tutti, sia per la comune appartenenza alla famiglia umana, sia per la figliolanza di tutti nella paternità di Dio: si tratta di pensarci insieme, fratelli e sorelle, e insieme alla Terra.

La stagione culturale 2021 del Festival, che si è aperta il 24 gennaio in occasione della Domenica della Parola ed è proseguita nei mesi di marzo e aprile con le iniziative online del Festival Biblico extra, continua, quindi, con un nuovo appuntamento dal vivo che dall’11 al 27 giugno 2021 coinvolgerà le città e le province che ad oggi fanno parte del progetto: Vicenza, Verona, Padova, Rovigo, Vittorio Veneto e Treviso.

Intorno al tema della fratellanza, saranno come di consueto molteplici gli approcci e i linguaggi che daranno vita a un calendario di oltre 140 appuntamenti tra dialoghi, approfondimenti biblico-teologici, spettacoli, mostre e concerti.

 Vedi il programma completo



Dimensione file 232 K
Download 5
Data mar 05/25/2021 @ 11:12
Autore Lorenz Danzo
EMail
    DOWNLOAD

< INDIETRO  1 di 19  AVANTI >

Dichiarazione per la Privacy Condizioni d'Uso Home |-:-| Vita della Comunità |-:-| Pastorale Giovanile |-:-| Pastorale Familiare |-:-| Volontariato |-:-| Liturgia e Preghiera |-:-| CPU |-:-| Strutture |-:-| Cenni Storici |-:-| Contatti |-:-| Presepe
Copyright (c) 2023