Home mercoledì 28 settembre 2022 Registrazione Login

Benvenuti Riduci

BENVENUTI!
nel sito dell'Unità Pastorale
di Magré, Monte Magré e Ca' Trenta

- Archivio dei foglietti settimanali in pdf (quelli che si trovano in fondo alle Chiese);
- L'orario delle messe delle parrocchie del vicariato (sotto "Vita della comunità");

- Ogni mercoledì Lectio Divina per tutti in Canonica dalle 20.30 alle 21.30 (ora su Meet);
- I numeri del Camminiamo Insieme dal 2005 ad oggi, scaricabili e consultabili on-line;
- La proposta degli Itinerari Battesimali illustrata nei suoi vari momenti con il depliand  (menù "Pastorale Familiare");
- Composizione del Consiglio Pastorale Unitario;
- Cenni storici e link riguardanti le Chiese parrocchiali;

- Il libretto con i canti consultabili in ordine alfabetico.



Per inserzioni o segnalazioni
chiamate in canonica 0445 520744

email: magre@parrocchia.vicenza.it




Registrare
Hai dimenticato la Password ?

Foglietto Settimanale
Camminiamo Insieme
Muciòn Riduci
Muciòn

Siti Amici - Link Utili Riduci

Scuola Materna
Pellegrinaggio Madonna della Corona Riduci
Pellegrinaggio Monte Magrè - Madonna della Corona

Utenti Online Riduci
Persone On-line Persone Online:
Visitatori Visitatori: 5
Membri Iscritti: 0
Totale Totale: 5

Online adesso Adesso Online:

UNITÀ PASTORALE DI MAGRÈ, MONTE MAGRÈ E CA' TRENTA Riduci
Restiamo Uniti (132) - giovedì 22 settembre 2022

Il vangelo di questa domenica è ben diverso da quello della scorsa settimana che parlava di un amministratore, di un dipendente responsabile di beni altrui. Oggi si parla di un ricco responsabile di sé e delle molte cose che possiede. Egli si trova di fronte a un povero che non riesce neppure a stare in piedi e che sta morendo di fame. Anche nella prima lettura il profeta Amos ammonisce gli abitanti di Sion che vivono nella spensieratezza e superficialità, calpestando il diritto alla vita dei poveri.
Il Vangelo può diventare una parola difficile se non lo leggiamo con attenzione. Con superficialità noi possiamo condannare il ricco per la sua ricchezza. Mentre l’evangelista Luca vuole aiutarci a guardare oltre. Ci presenta due persone, il ricco epulone (che mangia, beve e fa baldoria) e Lazzaro, il povero che brama sfamarsi, anche delle briciol, se fosse il caso. La particolarità di questa parabola è che l’unico ad avere   un nome proprio è Lazzaro in ebraico “El Azzar” che significa Dio salva; mentre del ricco si dice solo quello che lui fa, incurante di chi sta alla sua porta.
Lazzaro muore ed entra direttamente nell’ abbraccio di Abramo, il Padre di tutti i credenti. Muore il ricco e dagli inferi chiede ad Abramo una azione di misericordia attraverso Lazzaro. Ahimè! Gli viene negata...
Il brano non condanna la ricchezza del ricco, nemmeno il vestirsi regalmente “di bisso e
di porpora” tessuti molto preziosi e costosi, ma il problema di questa persona è l’indifferenza che ha nei confronti dell’altro. Ed emergono anche più tipi di indifferenza. Certamente la prima è nei confronti di Lazzaro che giaceva sulla soglia della casa e non riusciva neppure a cibarsi delle briciole di pane usate per pulirsi le mani unte dal cibo. Ma vi è in controluce un secondo tipo di indifferenza: l’abisso, che anche noi quotidianamente scaviamo con le nostre azioni guardando sempre a noi stessi alle nostre sicurezze e comodità, soddisfacendo i nostri bisogni. L’abisso incolmabile sarà tra coloro che ora sono consolati nelle braccia di Abramo e da chi è stato dannato e separato dalla salvezza di Dio.
Si impone dunque la domanda chi è l’altro per me? E soprattutto, quale responsabilità mi assumo se non presto attenzione agli altri, ai poveri, agli emarginati o ai disabili?. Sono essi i “piagati” dalla vita, che stanno sull’uscio della mia casa. Se infine vado alla ricerca di una proposta morale in questa pagina di Vangelo, mi pare di arrivare alla conclusione che la Fede non si fonda sui miracoli o su fatti eccezionali, ma sulla realtà dei fatti di vita ordinari, sulla attenzione e la compassione da praticare ora, oggi e domani.  Che il Signore un giorno non debba ripetere anche per noi: “tra noi e voi è stabilito un grande abisso!” Una buona domenica nel Signore.
 
Giuseppe ed Elisabetta, Don Luigino, Don Stefano e il diacono Roberto

 maggiori informazioni ...

FOGLIETTO SETTIMANALE - giovedì 22 settembre 2022
Vuoi partecipare alla Lectio? - venerdì 16 settembre 2022

Ci scusiamo per il problema tecnico occorso nel primo incontro. Mercoledì 28 settembre 2022 riprendono gli incontri della Lectio online.

Gli incontri online, ogni mercoledì sera ore 20.30, sono aperti a tutti (si, anche a te!).

Questo è il link per collegarsi

 Ci vediamo!

 maggiori informazioni ...

Maria regina del Summano - mercoledì 7 settembre 2022

SUMMANO 2022
"Il prossimo 18 settembre 2022 l'Azione Cattolica promuove e organizza una festa-pellegrinaggio diocesana al Monte Summano: qui, il 20 agosto 1922 migliaia di giovani fecero proprio l'appello dell'allora Vescovo di Vicenza Mons. Rodolfi per erigere una croce di ben sedici metri di altezza, che fosse visibile da tutta la nostra provincia. Quel gesto, così pacifico
ed insieme così forte, in anni non semplici, suscitò ammirazione e gratitudine. È per questo che il 18 settembre l'Azione Cattolica fa memoria nel centenario invitando ragazzi e giovani, adulti e famiglie, iscritte all'AC o semplicemente simpatizzanti.
Il pellegrinaggio sarà anche l'occasione per fare memoria di molti testimoni che, con la loro vita, sono stati capaci di esprimere la bellezza del messaggio cristiano fino, in alcuni casi, a donare la propria vita. Sono stati “assegnati” alle associazioni parrocchiali oltre novantadue (92!) nomi e volti, da quelli più noti (Vittorio Bachelet, Carlo Carretto, Piergiorgio Frassati) fino ai nostri più vicini localmente, i “santi della Porta accanto” (Guido Revoloni, Angelo Giuliari, Linda Zini, Franco Galvanetto, don Giacomo Bravo, don Antonio Doppio...).
In merito alla festa-pellegrinaggio, il nostro Vescovo Beniamino ha scritto una bellissima lettera rivolta ai fedeli della diocesi, invitando al Summano22 (clicca qui per leggerla) con parole intense che esprimono il valore ecclesiale di questa esperienza e cammino insieme.
La partecipazione è libera a tutti, a fronte dell'iscrizione richiesta per motivi organizzativi, con una quota di partecipazione, che andrà a sostenere i cristiani di Betlemme e l'azione pastorale dei nostri sacerdoti missionari fidei donum in Brasile, a Roraima.
Per le iscrizioni si può fare riferimento al Presidente dell'associazione parrocchiale oppure online sul sito dell'AC vicentina (http://www.acvicenza.it/summano-2022/ ) dove è possibile anche ascoltare l'inno uffciale della festa "Una mano verso il cielo", avere informazioni sul programma e altri materiali utili.
Per chi non potrà essere presente al Summano22, sarà eventualmente possibile seguire dalla propria abitazione il pomeriggio di festa e la celebrazione eucaristica, presieduta dal nostro Vescovo, sul canale televisivo di Telechiara, che trasmetterà in diretta dalle 14.00 alle 16.00.

Vi aspettiamo per camminare insieme, "con gli occhi fissi su Gesù"!

Per iscriversi


Leggi
Speciale Summano
n. 1
Speciale Summano n. 2
Speciale Summano n. 3
Speciale Summano n. 4
Speciale Summano n. 5

 

Vuoi dare una mano? - lunedì 18 aprile 2022

Se sei interessato a renderti disponibile per qualche servizio, puoi contattare il parroco che ti metterà in contatto con i responsabili dei vari ambiti.

La salvezza è rispondere ad una chiamata e mettersi al lavoro nella vigna per Dio e per i fratelli...

 

Emergenza Ucraina - Iniziative della Caritas - giovedì 10 marzo 2022

Sul fronte dell’assistenza delle persone in Ucraina e sfollate negli Stati limitrofi, attualmente si conferma come maggiormente efficace la raccolta fondi per l’acquisto e la distribuzione in loco di beni di prima necessità. A tal fine Caritas Italiana ha già aperto dei canali. È possibile contribuire utilizzando il conto corrente postale n. 347013, donare online tramite il sito www.caritas.it o effettuare un bonifico bancario (causale “Europa/Ucraina”) tramite Banca Popolare Etica, via Parigi 17, Roma – Iban: IT24 C050 1803 2000 0001 3331 111.

 maggiori informazioni ...

Camminiamo insieme - giovedì 16 dicembre 2021
Il gusto delle Scritture: narrare la Parola - martedì 5 gennaio 2021

L'ufficio diocesano per l'Evangelizzazione e la Catechesi, il gruppo di lavoro per la catechesi biblico simbolica, con il patrocinio del Pontificio Consiglio per la promozione della nuova evangelizzazione propongono un percorso in 10 tappe sulla Parola di Dio a partire da martedì 5 gennaio 2021.

Playlist Youtube con i video

 

Nuovi orari delle messe - martedì 5 gennaio 2021

Da domenica 17 gennaio 2021 l’orario delle sante messe domenicali viene mutato secondo quanto stabilito col Consiglio Pastorale e sarà il seguente:
Prefestive: 18,30 a Ca Trenta e a S,. Benedetto.
Festive: ore 9,00 in parrocchia e a M.Magrè.
ore 10,30 a Ca’ Trenta
ore 18,30 a S. Benedetto

Nelle occasioni straordinarie (Battesimi, Prime Comunioni, Cresime, etc.) tornerà la messa delle 10,30 a S. Benedetto per tutta l’Unità Pastorale.

 

Libretto dei canti in ordine alfabetico - sabato 2 gennaio 2021

Non potendo sfogliare il libretto cartaceo, si offre la possibilità di consultare i testi aprendo questo link.

Troverete i canti in ordine alfabetico.
Basta aprire la pagina con la lettera iniziale del canto e cliccare sul nome del canto nel sommario per poter leggere il testo.

Buon canto!

 maggiori informazioni ...

Caritas - mercoledì 10 giugno 2020

Il Centro di Ascolto Caritas e il luogo di distribuzione delle sporte Caritas sono stati spostati dalla canonica in un’aula sotto la chiesa di S. Benedetto per esigenze sanitarie. Cominceranno a funzionare da venerdì 05/06 dalle 15,30 alle 17,00 solo su appuntamento: tel 3348443994.

Lunedì 08/06, 15,30-17,30 distribuzione alimentari a S. Benedetto.

Domenica 14/06 riprende la raccolta delle sporte Caritas.

 

Ritorniamo in Chiesa per celebrare - domenica 24 maggio 2020

Ringraziamo il Signore e gustiamo la gioia di riprendere a celebrare insieme dopo lungo tempo. Ci sono delle attenzioni da avere venendo in chiesa. Le troverete scritte anche alle porte delle chiese. Cercheremo di celebrare nel migliore dei modi, anche se non sono permessi aiuti cartacei o gruppi corali.
Verrete alla chiesa indossando la mascherina perché la chiesa è un luogo pubblico. Occupiamo solo i posti contrassegnati dalla etichetta con cerchietto verde seguendo le indicazioni delle persone preposte alla accoglienza. La disponibilità di posti in chiesa è la seguente:
• S. Benedetto 200 (massimo numero consentito al chiuso)
• Ca’ Trenta 158
• Parrocchiale 150
• Monte Magrè 70
• Muciòn 36
L’offerta sarà depositata solo nelle apposite cassette alle porte d’entrata e di uscita. L’accostarsi alla comunione è consentito solo indossando la mascherina, mantenendo la distanza nella fila, ricevendola sulla mano, e la assumerete spostandovi di lato e abbassando la mascherina.
Viene chiesto che qualcuno dia una mano al termine di ogni celebrazione per igienizzare gli ambienti. Ci sarà una persona responsabile che soprassiederà e terrà un diario delle igienizzazioni.

 maggiori informazioni ...

Regolamento Asilo Vecchio - mercoledì 21 febbraio 2018
Inserto "Confessarsi conviene" - sabato 26 ottobre 2013

Ogni sabato dalle 16.00 alle 18.00 ci sono dei presbiteri a disposizione per il sacramento della confessione in Chiesa Parrocchiale e a San Benedetto.
Leggi l'inserto al foglietto domenicale della XXX^ domenica C

 maggiori informazioni ...

Centro Aiuto alla Vita - domenica 13 febbraio 2011

Centro Aiuto alla Vita di Schio in Via S. Camillo de Lellis, 3, è sorto con lo scopo di essere vicino alle donne in diffi coltà per una maternità inattesa, indesiderata o sofferenti per la sindrome post aborto.
L’Associazione offre sostegno psicologico e aiuti concreti (latte artifi ciale, pannolini, indumenti, attrezzature) e ospitalità a ragazze madri presso la Casa di Accoglienza Aurora e custodisce i bimbi di madri sole presso il Fiordaliso. Organizza incontri, eventi e concorsi scolastici per diffondere cultura per la vita

Telefono: 0445 528777
cav.schio@libero.it

 

 

Non sei solo - venerdì 11 febbraio 2011

Hai bisogno di aiuto o senti di voler aiutare qualcuno?

Ecco tutte le iniziative e i gruppi di volontariato presenti sul territorio di Schio e dell'Alto Vicentino.

A cura della Caritas

 


Deposito elaborati Riduci
In questa sezione potete inviare i vs elaborati. Per essere abilitati ad inviare i file dovete però registrarvi. Grazie per la vs. collaborazione
Cerca

Ottobre missionario, testimoni e profeti

Il mese di ottobre, nella Chiesa italiana, è particolarmente dedicato alla preparazione e alla celebrazione della Giornata Missionaria Mondiale che ricorre sempre nella penultima domenica del mese. Ogni anno questo appuntamento vuole alimentare la fraternità universale della Chiesa, ossia la comunione con tutte le Comunità Cristiane sparse nel mondo, oltre all’impegno di solidarietà con le Chiese di più recente formazione, con quelle che vivono nei paesi più poveri e con quelle che soffrono persecuzione.



Dimensione file 118 K
Download 4
Data mer 10/06/2021 @ 08:42
Autore Lorenz Danzo
EMail
    DOWNLOAD

«Popoli fratelli, terra futura. Religioni e culture in dialogo»

«Popoli fratelli, terra futura. Religioni e culture in dialogo» è il titolo del 35° meeting interreligioso di preghiera per la pace che dal 1986 la Comunità di Sant'Egidio organizza per tenere vivo quello "spirito di Assisi" che ha caratterizzato la prima edizione voluto da san Giovanni Paolo II nella città di San Francesco. Dopo l'edizione virtuale del 2020 causa pandemia, l'incontro quest'anno avviene in presenza.

Al meeting parteciperanno, tra gli altri, anche l’arcivescovo di Canterbury, Justin Welby, il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, il consigliere speciale del segretario generale dell’Onu, Jeffrey Sachs, e la ministra degli Esteri della Tanzania, Liberata Mulamula.
Nella parte conclusiva dell’incontro, nel pomeriggio del 7 ottobre davanti al Colosseo, interverrà anche Papa Francesco, che presenzierà la preghiera ecumenica dei cristiani, prima di unirsi ai leader delle altre religioni mondiali come il grande imam dell’università di Al Azar (Il Cairo), Al Tayyeb, il patriarca ortodosso Bartolomeo I e il presidente della conferenza dei rabbini europei Pinchas Goldschmidt, insieme ad esponenti buddisti e induisti.



Dimensione file 889 K
Download 4
Data mer 10/06/2021 @ 08:41
Autore Lorenz Danzo
EMail
    DOWNLOAD

Festival Biblico 'Siete tutti fratelli'

Dall’11 al 27 giugno il Festival Biblico tornerà dal vivo con una sfida impegnativa ma anche imprescindibile: parlare di fratellanza universale, un tema solo apparentemente scontato e invece oggi particolarmente necessario, evocato dal titolo scelto per questa 17ª edizione - "Siete tutti fratelli" - che riprende parte delle parole di Gesù riportate dal Vangelo di Matteo.

Non siamo ancora in grado di discernere le ricadute che potrà avere la situazione inattesa e inedita che stiamo vivendo e, anche per questo, il Festival ha avvertito l’urgenza di tornare a incontrarsi, a discutere, a interrogarsi intorno a un tema, spesso evocato retoricamente, che riguarda tutti, sia per la comune appartenenza alla famiglia umana, sia per la figliolanza di tutti nella paternità di Dio: si tratta di pensarci insieme, fratelli e sorelle, e insieme alla Terra.

La stagione culturale 2021 del Festival, che si è aperta il 24 gennaio in occasione della Domenica della Parola ed è proseguita nei mesi di marzo e aprile con le iniziative online del Festival Biblico extra, continua, quindi, con un nuovo appuntamento dal vivo che dall’11 al 27 giugno 2021 coinvolgerà le città e le province che ad oggi fanno parte del progetto: Vicenza, Verona, Padova, Rovigo, Vittorio Veneto e Treviso.

Intorno al tema della fratellanza, saranno come di consueto molteplici gli approcci e i linguaggi che daranno vita a un calendario di oltre 140 appuntamenti tra dialoghi, approfondimenti biblico-teologici, spettacoli, mostre e concerti.

 Vedi il programma completo



Dimensione file 232 K
Download 4
Data mar 05/25/2021 @ 11:12
Autore Lorenz Danzo
EMail
    DOWNLOAD

XXIX Giornata Mondiale del Malato

Il versetto evangelico che fa da sfondo alla proposta di questa Giornata Mondiale del Malato 2021 è tratto dal Vangelo di Matteo: “Uno solo è il vostro Maestro e voi siete tutti fratelli” (Mt23,8). La riflessione verte sul tema centrale della relazione interpersonale di fiducia, quale fondamento della cura olistica del malato. In sostanza siamo chiamati a riflettere e rendere operativo il nostro comune impegno di prossimità cristiana verso chi soffre, ricordandoci l’un  l’altro  che  siamo  fratelli  legati  dalla  fragilità  esistenziale  e  compiamo  questo  servizio  nel nome di Gesù, il Cristo, l’unico Maestro, portatore di ristoro, speranza, consolazione.Alla luce di queste premesse, teniamo presenti due semplici osservazioni che potrebbero risultare  utili  nel  trasformare  la  nostra  riflessione  in  proposte  concrete  di  impegno  ed  attività.

Proprio perché viviamo l’unica fraternità, anche la fragilità è casa comune di chi aiuta e di chi viene aiutato; provocazione, oggi più che mai, alla speranza. La fragilità non ci è estranea, viviamo in essa la condizione tipica esperienziale dell’esistenza.

La fraternità che ci collega, seppure siamo fragili, incrocia quotidianamente la nostra testimonianza,  che  come  cristiani  siamo  chiamati  ad  esprimere  attraverso  un  vissuto credibile. Come discepoli del Maestro, ancor più in questo particolare periodo storico,  così  segnato  dalla  fragilità  collettiva  della  famiglia  umana,  siamo  invitati  a  costruire la Chiesa samaritana capace di carità, solidarietà e consolazione.
Questo è forse, nella duplice direzione proposta, il primo passo da compiere per cogliere il dono intrinseco ad ogni dolore umano: solo intervenendo insieme, con i propri talenti e presenze generose, si è capaci di condividere i disagi della sofferenza, rompendo il circolo vizioso tra isolamento e solitudine, imparando a prendersi cura dell’altro che il Signore ha posto accanto, come compagno di viaggio, nel percorso della vita.

Messaggio del Papa



Dimensione file 594 K
Download 4
Data ven 02/05/2021 @ 07:40
Autore Lorenz Danzo
EMail
    DOWNLOAD

LIBERTÀ E VITA

La Pastorale familiare e altre associazioni della Diocesi di Vicenza, in vista della Giornata per la vita, che si celebrerà Domenica 7 febbraio, propone la Veglia Diocesana di preghiera per la Vita, Venerdì 5 febbraio, quest’annonella chiesa dei Santi Gervasio e Protasio di Torri di Quartesolo, alle ore 20.

La partecipazione in presenza, compatibilmente con le norme vigenti, è prevista solo per i parroci, i gruppi famiglia e lecoppie che abitano nelle vicinanze della chiesa, per tutti gli altri, come  momento  di  ecclesialità  e  unione  di  intenti  e  convinzioni,  chiediamo  di  unirsi attraverso il sito www.parrocchiatorri.ord.

Libertà  e vita. Con un  tocco di ironia, perché da  tempo  siamo più  prigionieri  che liberi, i Vescovi italiani ci consegnano questo tema per la 43esima Giornata Nazionale della Vita, il 7 febbraio 2021. In tempo di pandemia qual è il senso della libertà? Qual è il suo significato sociale, politico e religioso?" La Giornata per la Vita 2021 vuol essere un’occasione preziosa per sensibilizzare tutti al valore dell’autentica libertà,  nella  prospettiva  di  un  suo  esercizio  a  servizio  della  vita:  la libertà non è il fine, ma lo “strumento” per raggiungere il bene proprioe degli altri, un bene strettamente interconnesso -si legge nel messaggio dei vescovi italiani -A ben pensarci, la vera questione umana non è la libertà, ma l'uso di essa. La libertà può distruggere se stessa: si può perdere!".

Con queste e altre parole che possiamo leggere nel Messaggio per questa giornata, i Vescovi ci esortano a dare il giusto rilievo a questa giornata, ricordando quanto siano diminuite le nascite di bambini negli ultimi anni. La denatalità è un segnale chiaro di come guardiamo al futuro con paura e trepidazione. Ma noi possiamo contare con l’aiuto del Dio della Vita e a lui rivolgiamo le nostre preghiere. Per questo vi inviamo la veglia di Preghiera, il manifesto della giornata e alcune schede con la preghiera di usarle e diffonderle nelle liturgie e nella catechesi.  Ci  uniamo  nella  preghiera  per  chiedere  al  Signore  il  dono  di  nuove  vite  e  ci impegniamo ad aiutare ogni persona a vivere la libertà con grande responsabilità.

Don Flavio Marchesini



Dimensione file 171 K
Download 4
Data gio 01/28/2021 @ 10:32
Autore Lorenz Danzo
EMail
    DOWNLOAD

< INDIETRO  1 di 19  AVANTI >

Dichiarazione per la Privacy Condizioni d'Uso Home |-:-| Vita della Comunità |-:-| Pastorale Giovanile |-:-| Pastorale Familiare |-:-| Volontariato |-:-| Liturgia e Preghiera |-:-| CPU |-:-| Strutture |-:-| Cenni Storici |-:-| Contatti |-:-| Presepe
Copyright (c) 2007